Facebook Twitter Canale Youtube RSS
TELEVISIONE
13 Dicembre 2010 - 11:41

Dead Set

 Print Mail
Episodio 5
Dead Set
E si è concluso su MTV il ciclo dei cinque episodi di Dead Set, con esiti ben diversi dal finale di stagione rassicurante (e noioso) del contemporaneamente in onda The Walking Dead di FOX. Il serial britannico ambientato nella casa di The Big Brother (il Grande Fratello inglese) pedala veloce verso l'annichilimento totale in questo ultimo episodio, nessuno è al sicuro, non c'è speranza. Un finale degno delle migliori produzioni romeriane sui living dead. In un adrenalinica corsa verso il nulla abbiamo afferrato anche qualche brand in questo quinto episodio, uno zombie che indossava una tuta Adidas e le scarpe dell'odioso produttore-paraculo di The Big Brother (Converse All Star). Più dei namnig placements per il serial TV 24 (quello con Kiefer Sutherland protagonista) ed il film di Misery non deve morire. Ma in questo ultimo appuntamento con Dead Set c'è poco spazio per tutto quello che non sia morte e devastazione. Con delle squisite logiche psicologiche da reality televisivo un paio di soggetti bloccati nella casa sbroccano, e ne segue un conflitto disastroso che ha come perversa conseguenza che gli zombie penetrano la recinzione che proteggeva gli studi televisivi e dilagano facendo una mattanza assoluta in cui proprio nessuno si salva. Grandissima la citazione da Il giorno degli zombi (Day of the dead) di Romero: l'odioso produttore televisivo viene catturato dagli zombie che lo squartano ed iniziano a divorarlo ancora vivo, mentre questi urla isterico "mangiate tutte le budella bastardi, anche quelle piene di merda!" con la stessa dinamica che Romero ha riservato alla fine dell'odioso capitano Rhodes del suo film del 1985. C'è ancora tempo per una scena nel confessionale del Grande Fratello in cui la protagonista si "confessa" dicendo all'altro ultimo superstite asseragliato in cabina di regia di esser pronta a tentare di aprirsi un varco attraverso le creature fameliche fino all'uscita, e poi solo morte. E' bellissimo il finale metatelevisivo con tanto di satira nemmeno tanto sottile sull'idiozia della TV dei reality e relativo pubblico, in cui gli zombi, unici rimasti in un mondo desolato, guardano inebetiti sui televisori di un centro commerciale ancora funzionanti immagini dalla casa del Grande Fratello coi concorrenti a loro volta trasformati in ottusi morti viventi (nel caso non lo fossero stati già prima). Bellissimo. Questo Dead Set, non mi stanco di ripeterlo, è l'evento dell'anno sul piccolo schermo in quanto a freschezza ed originalità nell'affrontare la tematica zombistica, abbinandola al più famoso reality del mondo, il Grande Fratello. E, cosa molto importante, è realmente claustrofobico e disperato come il genere impone. Da vedere e rivedere ancora.
Marco Premi

Riferimenti Dy's Group

Dy's Chronicles
Dy's World
Dy's Pro
Documentazione

©www.dysnews.eu

Share |