Facebook Twitter Canale Youtube RSS
Dettaglio News
16 Novembre 2010 - 10:59

Dead Set

 Print Mail
Gli zombie nella casa del Grande Fratello
Dead Set

MTV Italia, cercando forse astutamente di sfruttare il buzz creato dall'arrivo su SKY del fenomeno The Walking Dead, ci propone dalla scorsa settimana il suo zombie serial: Dead Set. Serie britannica low-budget (prodotta da Channel 4 Television Corporation in cinque episodi, creata da Charlie Broker per la regia di Yann Demange) ma che ha ottenuto grandissimo successo e contenente spunti assolutamente originali. Geniale innanzitutto l'incipit, che parla della solita epidemia zombesca vista però dagli occhi dei concorrenti all'interno della casa del Grande Fratello (quello vero) inglese! E questo ci porta già al primo piazzamento di successo, The Big Brother appunto, lo show che fa da sfondo alla vicenda. Come non bastasse, nel primo episodio vediamo anche la vera presentatrice del Grande Fratello inglese, Davina McCall, che diventa lei stessa uno zombie: metatelevisione e televisione che divora (letteralmente) se stessa, la cosa ci stuzzica decisamente. Ve la immaginate voi una Alessia Marcuzzi versione zombie?! Non manca poi una buona dose di ironia e satira, nei confronti dei reality televisivi e del bestiario che li popola. Troviamo quindi il produttore televisivo cinico e paraculo, l'eterna assistente frustrata e sfruttata dalla produzione (la protagonista), la presentatrice in rampa di lancio, le tele-ochette bionde e stordite in cerca di fama. Più in generale tutti i protagonisti all'interno della casa del Grande Fratello di Dead Set ci ricordano qualcuno che possiamo aver visto anche noi nelle innumerevoli edizioni del Grande Fratello italiano, da Taricone in avanti. Il merito del serial è poi quello di fare (una volta tanto) realmente paura: è sporco, veloce, feroce, non da tregua con un incedere claustrofobico degno del miglior Romero ed una crudeltà fredda ed esplicitata che ricorda 28 Giorni Dopo. Anche gli zombie son quelli "moderni" rivisitati a-la Danny Boyle: veloci, corridori, rabbiosi e schiumanti. Make up minimale ma funzionale e credibile. Anche il product placement di contorno ci delizia: la protagonista Kelly calza delle Converse (gruppo Nike) Chuck Taylor All Stars, e mentre cerca di recuperare le chiavi di un vecchio furgone Ford Transit per tentare la fuga, con gli zombie-infetti a breve distanza da lei, la telecamera indugia su di una scarpa da ginnastica Nike persa chissà da chi durante la fuga. Ci piace, e molto, questo serial che ovviando alla povertà dei mezzi (gli zombie per le scene di massa sono volontari reclutati dal regista mediante annunci su Facebook) con molto carattere ed inventiva, risulta in un interessante esperienza orrorifica ed una sanguinosa catarsi del prodotto televisivo. Dead Set è spietato, tagliente e cinico come dovrebbe essere ogni zombie-movie (o serial) che si rispetti, ed ha il pregio di non essere affatto scontato. L'accostamento col ben più blasonato The Walking Dead risulta veramente impietoso per quest'ultimo. Il primo episodio di Dead Set è visibile in streaming dal sito di MTV Italia.

Marco Premi

Riferimenti Dy's Group

Dy's Chronicles
Dy's World
Dy's Pro
Documentazione

©www.dysnews.eu

Share |