Facebook Twitter Canale Youtube RSS
FAQ sul Product Placement

Quali aziende possono fare product placement?

Il product placement interessa tutte le aziende, da quelle di grandi dimensioni alle più piccole. Ciascuna di esse può infatti trarre benefici da questa forma di comunicazione.

Quanto bisogna investire?

In realtà non c'è una "barriera all'entrata". L'investimento varia (e può variare di molto) a seconda dell'operazione richiesta e del tipo di ritorno che ci si attende.

Quali sono i ritorni concreti che può aspettarsi una PMI?

Le piccole medie imprese oppure quelle con un forte legame con realtà locali traggono importanti ritorni, sia in termine d'immagine che economici. Con piccoli investimenti possono cogliere l'opportunità per farsi conoscere.

Esistono esempi eclatanti di marche che hanno avuto successo con il product placement?

Certo! Tra i tanti si ricorda quello nel film E.T. L'extraterrestre dove la Hershey con i suoi Reeve's Pieces aumentò le proprie quote di mercato tanto da competere agli stessi livelli della concorrenza (la M&M's, che in precedenza aveva rifiutato di posizionare il proprio prodotto nel film). Altri casi che hanno avuto molta fortuna sono il sito www.equisearch.com nel film "L'uomo che sussurrava ai cavalli", la Red Stirpe ne "Il socio", la Old smokey products CO., ditta leader nel settore del barbecue nel Texas, che si è fatta conoscere nel mondo proprio attraverso il product placement.

Di chi mi devo fidare per fare product placement?

Bisogna evitare il fai da te, diffidare dei produttori che s'improvvisano esperti della materia e, cosa fondamentale, rivolgersi alle agenzie di product placement competenti, anche solo per avere un indirizzo strategico.

Cos'è il coefficiente DY's?

È il cofficente creato nel 2001 in Italia che contiene i dieci comandamenti del product placement. Viene utizzato anche all'estero ed è proprietà esclusiva della JMN & DY.

Quali sono i dieci parametri del coefficiente DY's?

Il coefficiente si basa sui parametri base di ogni operazione di product placement:

  1. Successo film
  2. Corrispondenza del film con target riferimento brand
  3. Caratterizzazione brand rispetto al target del film
  4. Visibilità brand
  5. Posizionamento brand
  6. Interazioni prodotto storia
  7. Interazioni prodotto con il protagonista
  8. Analogie prodotto protagonista
  9. Coinvolgimento emotivo dello spettatore
  10. Rafforzamento immagine prodotto

I parametri vengono poi opportunamente pesati per poter ottenere il coefficiente finale.