Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
27 Giugno 2020 - 13:27

COREA IN FIAMME

 Print Mail
Ashfall ( Byung-seo Kim, Hae-jun Lee, Rok, 2019)
COREA IN FIAMME

Parte come al solito con l'evento speciale la nuova edizione del Far East Film Festival di Udine.

Anche per la versione online la prima serata è stata dedicata al blockbusterone coreano che quest'anno prevedeva vulcani, terremoti, testate atomiche, crolli di dighe e tensioni fra superpotenze, discriminando inconcepibilmente gli squali giganti, i computer assasini e i dinosauri.

La storia ha come protagonista un artificiere della Corea del sud che sta per diventare padre (che blockbuster catastrofico sarebbe se non ci fossero anche le vicende parallele della compagna che deve sopravvivere?) che viene spedito con una squadra di esperti a recuperare delle testate atomiche nascoste nei bunker segreti della Corea del Nord per tentare di impedire l'eruzione finale di un vulcano dormiente da circa 100 anni che sta al confine fra Cina e la penisola coreana e che rischia di distruggerla.

Tutto comincia con una leggera scossa di terremoto che rade completamente al suolo la sua città in una spettacolare scena nella quali lui, a bordo della sua Hyundai Santa Fe, riesce a salvarsi compiendo acrobazie che neanche il Jackson Curtis  di 2012 sarebbe stato in grado di fare.

Una volta salvo viene costretto a seguire la squadra d'assalto nella missione che ha come primo step quello di liberare dal carcere un superagente della Corea del nord che conosce il territorio.

In pratica dal 2012 di Roland Emmerich si passa a The Rock di Michael Bay (forse il migliore dei suoi film) con, scusate lo spoiler/nospoilerperunfilmdelgenere, i due nemici che affrontano ogni genere di pericolo, ostacolo, incomprensione e stati d'animo per portare a termine la missione seguendo pedissequamente il manuale di sceneggiatura per blockbuster catastrofico. 

Si salva incredibilmente il product placement che dopo la Hyundai ci riserva un piacevole siparietto del plagio della Coca-Cola da parte dei coreani del nord.

Voto Corti 5/10

Voto Barbacini 5/10

Va da se che se non ci fosse stato The House of Us (voti 4,5 e 4) sarebbe stato, al momento, il probabile candidato a vincere il festival. 

Gerardo Corti

Baekdusan

Regia: Byeong-ok Kim
Data di uscita: 26/06/2020
Cast:
Jung-woo Ha

Attenzione: l'accesso ai link riservato agli abbonati Dy's World


www.dysnews.eu

Share |