Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
15 Luglio 2010 - 21:26

Estate Zombie

 Print Mail
I, Zombie: The Chronicles of Pain
Estate Zombie Prodotto e distribuito da Fangoria questo film (inedito in Italia) fatto dall'inglese Andrew Parkison è un film sugli zombi particolare. Iniziamo a dire che non esiste un epidemia vera e propria e la malattia arriva così lentamente che è difficile che non si possa "isolare". La storia raccontata dal protagonista attraverso un registratore Sanyo, parla di un botanico che durante una perlustrazione fuori porta trova una ragazza svenuta. Cerca di rianimarla, ma questa in realtà lo morde. Tornato a casa comincia ad avere a poco a poco i sintomi della malattia zombesca. A poco a poco comincia a capire e, fra una disperazione e l'altra, cerca di mantenere nascosto il più possibile il suo nuovo stato alla sua ragazza. Purtroppo questo regge fino a che la putrefazione non inizia a farsi troppo evidente. Un secondo problema è il cibo che recupera narcotizzando le vittime e portandole a casa per mangiarle mentre sono addormentate. In pratica un film molto anomalo e originale se (è strano come riusciamo sempre a trovare un se) il regista non si fosse fatto influenzare un po' troppo da Nekromantik, il mitico film ultravietato di Jorg Buttgereit. Musica, trama, riprese, fotografia, tutto tranne il bianco e nero, ricorda molto da vicino la storia del necrofilo tedesco, con l'unica differenza che manca in pieno il lato romantico che caratterizzava "l'originale". In compenso invece ci sono delle interessanti operazioni di product placement. A parte l'operazione fatta da Fangoria ci sono alcune brand che hanno a che fare con lo zombi gentile: una ragazza viene catturata in una cabina della BT (British Telecom), mentre un altro pasto indossa le Converse in bella vista. Solo per i fanatici dei living dead. JMN

Riferimenti Dy's Group

Dy's Chronicles
Dy's World
Dy's Pro
Documentazione

©www.dysnews.eu

Share |