Facebook Twitter Canale Youtube RSS
TELEVISIONE
12 Settembre 2010 - 00:25

I Cesaroni

 Print Mail
Nuova serie e placement
I Cesaroni
Ultima fiction in ordine d'arrivo sulle reti Mediaset per questo inizio di stagione I Cesaroni.
Arrivati al quarto anno la serie presenta alcune differenze sia nella lunghezza (20 puntate di 70 minuti l'una) sia nel cast del quale la novità più sconvolgente è sicuramente quella di Elena Sofia Ricci machiavellizzata (per chi non segue Boris eliminata n.d.r.). Altri personaggi sono arrivati e altri sembrano essere stati ricollocati, ma veniamo alla puntata e al product placement.
La prima puntata ha visto da una parte i preparativi per il matrimonio di Cesare con l'arrivo di una wedding planner (e figlia) dalle quali ci aspettiamo un futuro in casa, dall'altra la partenza di Giulio e soci per riprendere Lucia a Venezia dove aveva ottenuto un lavoro importante al museo (come fate a non ricordarlo?) e a chiudere il ritorno di Carlotta. Praticamente insignificante al momento le avventure di Alice, Rudi e Soci. Puntata iniziale per riprendere il tutto ed incanalare verso nuovi sviluppi dove ritroviamo un Max Tortora in perfetta forma (la gita al nord e i suoi battibecchi con Fassari sono geniali).
Ma veniamo al product placement che cambia decisamente rotta rispetto all'anno scorso (l'analisi degli interi episodi della 3° serie li trovate su Dy's World, mentre un dossier riassuntivo su Dy's pedia alla sua apertura ufficiale prevista per il 1° di ottobre).
L'anno scorso nelle 29 puntate c'erano 245 brand. Nella puntata di ieri le brand analizzabili (e che abbiamo analizzato) sono 19.
Fra queste in occasione della prima puntata ve ne regaliamo 4 per quattro motivi differenti.
Primo semplice: Voxson Europa S.p.A.
Per la citazione comica (trademark di Ezio Masetti) quando si trova nella casa veneziana di Lucia e decide di indagare come Sherlock Holmes dice "Elementare Voxson".
Secondo ma in che serie lo dobbiamo colllocare?: FMR - Franco Maria Ricci.
Dopo aver scongiurato una catastrofe nucleare nel sesto giorno, Jack Bauer si prende una pausa andando a combattere per motivi umanitari in Sangala e per poi tornare a Washinghton riposato nel suo settimo giorno a salvare il presidente. Tutto normale tranne il fatto che non si può capire in pieno perchè il congresso ce l'abbia con lui se non si è visto il film 24: Redemption.
Come il suo collega Bauer, Lucia Liguori prima in Cudicini, poi in Cesaroni alla fine del suo terzo giorno l'avevamo lasciata in ospedale dopo aver appena fatto la pace con Giulio e crisi finita. All'inizio del quarto Lucia è a Venezia dove aveva ottenuto un lavoro importante al museo e vuole lasciare Giulio. Ecco perché non lo ricordavate, vi siete persi Cesaroni: Redemption, cioè un riassunto veloce e furbo che conteneva anche le cose che non erano successe. Se prima dell'inizio ne avete approfittato per finire di lavare i piatti, peggio per voi, vi siete persi quello che poteva essere il più interessante dei product placement: FMR.
FMR è il giornale che legge Lucia e dove trova l'occasione di tutta una vita. Altissimo coinvolgimento nella storia. Certo bisogna poi valutare il se la machiavellazione sarà accettata dal pubblico ma quello sarebbe venuto successivamente. Per il momento assolutamente poco sfruttato e poi è passata nel finto riassunto.
3 Coinvolgimento nella storia: Eni/EniCafe/Agip
I tre si fermano a mangiare ad un EniCafè prima di ripartire per Venezia. Qua i tre discutono a tavola mentre fuori al distributore Agip un addetto logato Eni fa ogni genere di servizio ai clienti del distributore. In più al distributore Ezio trova le russe e sparisce con loro sul pulman per la successiva scenetta. Interessante ma forse si poteva sfruttare di più, ma forse questo è il limite della televisione rispetto al cinema.
Solo un dubbio: perchè il confronto importante fra Marco e Walter sulla situazione Carlotta avviene davanti al logo di un distributore Total? Quasi è più coinvolgente.
4 e ultimo - Product placement sociale: A.I.L. Associazione Italiana contro le Leucemie - linfomi e mieloma ONLUS.
Il cartello è nei corridoi della scuola dei Cesaroni.
Per il momento dalla Garbatella è tutto.
Nano Nano
Max Renn II

Riferimenti Dy's Group

Dy's World
Dy's Pro
Documentazione

 www.dysnews.eu