Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
3 Ottobre 2023 - 10:43

LA FATA CHE AMAVA RIO

 Print Mail
In My Mother's Skin (Kenneth Dagatan, PHI, 2023)
LA FATA CHE AMAVA RIO

Partenza abbastanza deludente per il primo Midnight Hour del Far East Film Festival di Udine (e a dire il vero anche la sezione Ultra Movie del NIFFFNeuchatel International Fantastic Film Festival ) con questa favola nera filippina. La faccio breve seconda guerra mondiale Filippine/USA/Giappone e in lontananza si sentono le crudeltà della guerra. Siamo in una bella villa isolata dal mondo ai margini del bosco/mondo a metà fra tenuta O'Hara e magione Usher. Il padre è sparito sia per la guerra sia per fregare l'oro ai giapponesi. Bambini con madre malata e cameriera sono rimasti soli e non sanno più cosa mangiare. Fortunatamente la bambina ingegnosa va nel bosco e incontra una fata vestita, cito letteralmente, con i colori rassicuranti familiari delle statue cattoliche (a me sembrava più un trans senza gusto estetico al carnevale di Rio) che le promette una vita felice, di guarire la madre e di moltiplicare cibo e gnocchi. Ma si sa che non si accettano le caramelle dagli sconosciuti soprattutto se conciati così nel bosco scuro. E così la madre peggiora di brutto sullo stile Masako o Samaria, il cibo va a male peggio di quello del virus alieno de La fattoria del terrore e la casa si trasforma in una dimora demoniaca. Potrebbe essere stato interessante ma il film è totalmente prevedibile e, a volte, anche noioso. Alla presentazione al teatro è stato presentato come un film che ci avrebbe perseguitato per giorni e giorni. A me anche il tempo delle mele. Ovvio nessun Product placement.

The NIFFF DYS SQUAD: 

Gerardo Corti 3

Antonio Macchia 5

Monica De Gennaro 4.5

Janine Beguine: 3

Gerardo Corti

In My Mother s Skin

Regia: Kenneth Dagatan
Data di uscita: 25/04/2023

Attenzione: l'accesso ai link riservato agli abbonati Dy's World


 www.dysnews.eu