Facebook Twitter Canale Youtube RSS
TELEVISIONE
13 Agosto 2018 - 12:07

DYS SERIES

 Print Mail
The Handmaid Tale (Season 01, USA, 2017)
DYS SERIES

Futuro distopico. 

Un virus, una guerra o non si sa cosa ha reso sterile gran parte della popolazione mondiale. In America prende il sopravvento da un momento all'altro un partito oltranzista che in nome di Dio comincia ad impiccare tutti gli oppositori, vieta la cultura alle donne ed applica la legge secondo loro biblica del "se un tuo occhio pecca accecalo" ripristinando pratiche come la lapidazione.

La società è così divisa in gerarchi che vivono nelle loro case lussuose e dettano legge protetti costantemente da un esercito armato, anche se in alcuni casi sono sorvegliati da una spia denominata occhio, le mogli che sono sterili ed indossano delle mantelle azzurre e, le più importanti, le ancelle con mantella rossa, ragazze fertili, sorvegliate dalle zie (mantella marrone), che vengono trattate come schiave e che servono esclusivamente per dare un figlio ai padroni di casa.

Le vicende, tratte dal romanzo di Margaret Elanor Atwood da cui era già stato tratto un film nel 1990, seguono June, una ragazza fertile che viene costretta a fare l'ancella per uno degli autori del nuovo ordine che, fra l'altro, non è in grado di metterla incinta.

Attraverso di lei, e con l'aiuto di alcuni flashback sul suo passato, veniamo a conoscenza di cosa è successo e delle varie regole che governano il nuovo ordine. Il racconto si sviluppa a poco a poco, svelando regole sempre più rigide e falle nel sistema, riuscendo a mantenere vigile l'attenzione e il voyerismo dello spettatore che al pari delle mogli vuole assistere alle varie fasi del rapporto sessuale fra ancella e signore.

Poco il product placement ma interessante come quello della Mercedes G-Class che sta avendo una nuova rinascita in film del genere (l'abbiamo vista fra l'altro nel'ultimo Purge) e Scarabeo, gioco vietato alle donne ma che il signore vuole giocare di nascosto con la sua ancella 

Max Renn II

©www.dysnews.eu

Share |