Facebook Twitter Canale Youtube RSS
SPECIALI
13 Gennaio 2011 - 16:00

SPECIALE SEXYPUB

 Print Mail
Elase
SPECIALE SEXYPUB
In onore della presentazione del calendario di Oliviero Toscani e della polemica che ne è suscitata, fra cui quelle di Mara Carfagna ministro delle pari opportunità e Alessandra Bagnara presidente del gruppo nazionale femminista che vorrebbero sequestrare il calendario perchè "il corpo femminile viene utilizzato dai media e nelle pubblicità in modo offensivo... paragonato a pelle concia" (Si veda a questo proposito anche il capitolo "Femmes dans la pub, le sexe, le sexe, le sexe" in "Le livre noir de la pub"), apriamo un mini speciale con due casi di pubblicità recenti molto interessanti. Niente o poco a che fare con il product placement, ma con la storia della pubblicità si. 
2007  Joanna Gardiner  direttice di Elave, prendendo spunto dallo slogan di Naked News "Nothing to hide"  si è spogliata e ha fatto spogliare tutti i dipendenti del suo laboratorio dove viene preparata la crema di bellezza. La struttura è la stessa. Come le giornaliste del più famoso telegiornale nudo si spogliano per far vedere che le loro notizie non hanno censure, in questo caso lo staff di Joanna è completamente nudo per dimostrare che anche per quanto riguarda la loro crema non c'è niente da nascondere. L'effetto è un po' laboratorio della Umbrella ma molto più sexy.
Per buona pace della par condicio anche gli uomini sono nudi nella pubblicità, così come esisteva anche la versione maschile di Naked News chiusa il 31-10-2007
Milton Arbogast

www.dysnews.eu

Share |