Facebook Twitter Canale Youtube RSS
Dettaglio News
19 Novembre 2010 - 16:59

Romanzo Criminale 2

 Print Mail
Episodi 1 e 2
Romanzo Criminale 2
E' finalmente la banda è tornata. In onda ieri sera sui canali di SKY Cinema, i primo due episodi della seconda stagione di Romanzo Criminale 2. Seconda installazione della fortunata serie che dovrebbe mostrarci la disgregazione e la caduta della Banda della Magliana dopo l'assassinio del Libanese, il suo leader, che abbiamo visto nell'ultimo episodio della prima serie. I primi due episodi premono subito sull'acceleratore in quanto ad azione, con una dose di violenza notevole, e non potrebbe essere altrimenti dato che la banda è scatenata per Roma in caccia degli assassini del Libanese. Continua anche la sottotrama che ci mostra i legami tra la banda ed i servizi segreti deviati, e le altre organizzazioni criminali cercano di accaparrarsi il territorio che era del fu Libanese innescando una spirale di tensione. Si consuma la rottura tra il Freddo e la fidanzatina di sempre Roberta, e all'orizzonte arriva un nuovo personaggio: la spacciatrice Donatella (che a noi ricorda proprio Donatella Rettore, con tanto di stessa chioma platinata stile new wave). Vogliamo scommettere che diventerà la donna del Freddo? E intanto il Dandi inizia ad avere frizioni proprio col Freddo su chi comanderà ora la banda, mentre il Bufalo è completamente fuori controllo ed ammazza gente a random. Buoni gli ascolti per questo primo ritorno del serial poliziottesco su SKY, che fanno presagire anche per la seconda stagione il successo che fu della prima, che venne distribuita con successo anche in molti paesi esteri. Per quanto riguarda il product placement, qualcosa s'è visto, ma non molto in verità, e quasi tutto di tipo placement artistico per necessità di narrazione (ambientazione a cavallo tra fine anni '70 e primi anni '80). E così possiamo vedere nel bar dove si ritrova la banda un cartellone pubblicitario vintage dei gelati Eldorado, azienda in seguito incorporata da Algida (Unilever Italia) nota per il famoso gelato col biscotto Cucciolone. C'è poi un naming placement di Jaguar e Porsche da parte del padre del Libanese, che viene minacciato dal Dandi per essersi appropriato delle auto del figlio subito dopo la sua morte. Per il resto solite autovetture vintage, con un mix non sempre riuscito tra anni '70 ed '80 e qualche piccola incongruenza. Ci sono le immancabili volanti Alfa Romeo della Polizia, Alfetta e Giulietta soprattutto. Poi vediamo il Maggiolone Volkswagen, le FIAT 500, 600, 127, Uno e Ritmo, una vecchia Mercedes, la storica Mini (quella appartenuta al Libanese appunto), Autobianchi A112, mentre il Bufalo trafuga la salma del Libanese dalla camera mortuaria del cimitero utilizzando un furgone Ford. Abbiamo notato inoltre una motocicletta Honda Four, ed una vecchia ambulanza di Croce Azzurra. Seguiremo con molto interesse i prossimi episodi, anche nella speranza di riscontrare qualche piazzamento vintage stile vecchio poliziottesco anni '70, dove per esempio abbondavano sempre sul tavolo dei duri alcolici e liquori di marca ed alla moda per l'epoca. Volendo poi essere particolarmente cinici, segnaliamo in chiusura che il Bufalo utilizza nelle sue sparatorie (è facilmente riconoscibile) la famosa pistola mitragliatrice IMI Uzi di fabbricazione israeliana prodotta da Israel Military Industries (IMI) e Fabrique Nationale de Herstal.
Marco Premi

Riferimenti Dy's Group

Dy's World
Dy's Pro

©www.dysnews.eu

Share |