Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
28 Giugno 2020 - 17:36

LA TIGRE E L'UCCELLO

 Print Mail
Chasing Dream (Johnnie To, HK, 2019)
LA TIGRE E L'UCCELLO

Lui, la tigre, è un abilissimo e famoso lottatore che vorrebbe ritirarsi ma che il mafioso sotto il quale lavora come recupero crediti lo tiene sotto scacco e lo costringe, di volta in volta, ad affrontare antagonisti sempre più pericolosi. 

Lei, Cucu, è una giovane cantante, musicista, suonattrice di ukulele, modella, ginnasta, stripper che vorrebbe sfondare nel mondo dello spettacolo ma deve una caterbata di soldi al capo della tigre che, dopo averla catturata la da in consegna alla tigre con l'incarico di farle fare la mignotta o, al limite, l'attrice porno. 

Lui la porta a casa per farla lavorare ma è già cotto (per di più ha un debito di riconoscenza con la nonna della ragazza che lo aveva sempre trattato bene) così decide di farla lavorare nel mondo del cinema per bambini per interpretare la parte di uno struzzo con la tecnica del motion capture e di aiutarla a partecipare al talent più importante del paese, in pratica una sorta di X-factor hongkonghese. 

Purtroppo Cucu non riesce a passare nessuna selezione e Tiger sfrutta un suo "amico" che ha nello staff per farla passare direttamente alla scelta delle squadre dove incontra il favore di una dei tutor che la prende con sé. Purtroppo anche nel talent esiste una mafia praticamente uguale a quella del mondo del Ring. 

La sfida per il meritato successo per entrambi dovrà affrontare avrà non pochi ostacoli che i due affronteranno insieme scoprendo 'ovviamente" di amarsi. 

Che dire? 

Non è certo il Johnnie To che abbiamo imparato ad amare in tutti questi anni anche al Far East Film Festival, quello delle grandi lotte dentro e fuori le triadi, e quindi mi stavo apprestano a replicare un titolo già usato per un nifff con Miike e a un TFF con Sono e cioè Questa volta ci siamo giocati anche Johnnie To. 

Poi pensandoci, effettivamente, quante sceneggiature così ci sono dalle nostre parti che diventano un film o una fiction melensa noiosa inguardabile e dilatata all'impossibile?

Troppe. Decisamente troppe. Johnnie To, almeno l'ha resa assurda e fracassona con personaggi strampalati, violenza, situazioni al limite e contesti ipercolorati. Tutto il contrario di quello che ci si potrebbe aspettare dal prodotto tipico nostrano e quindi assolutamente da salvare, nonostante alcune cadute sul finale. 

D'altronde anche Takashi Miike ci ha abituato da anni ad alternare iperviolenza a film ultrapop e quindi si. 

Product placement fondamentale per le attrezzature da boxe Venum

 

Barbacini 5,5

 

Corti 6,5

Gerardo Corti

Chihuo Quan Wang

Regia: Johnny To
Data di uscita: 27/06/2020
Cast:
Wenwen Yu
Brand:
Mercedes

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |