Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
28 Marzo 2019 - 20:44

SPECIALE RICCARDO FREDA

 Print Mail
Teodora, imperatrice di Bisanzio (Riccardo Freda, I, 1954)
SPECIALE RICCARDO FREDA

L'imperatore Giustiniano in trasferta in incognito conosce in una bettola una ballerina e se ne innamora.

Un giorno la ritrova sotto processo accusata di furto e decide di condannarla all'amputazione della mano. Lei, però, grazie al suo fascino, riesce a fuggire dal carcere e a sfidare l'imperatore, ormai pentito e cotto di lei, ad una corsa di bighe. 

A questo punto Giustiniano decide di cedere e di portarla a corte.

Teodora (Gianna Maria Canale) non è però solo una bambola e, a poco a poco, prende sempre più potere, raccogliendo i favori del popolo. Giustiniano però si allontana e a lei toccherà sventare un complotto.

Primo film a colori per Freda, questo colossal italo francese, utilizza come al solito set grandiosi e scene spettacolari con corse di bighe (la scena verrà inserita anche in Maciste l'eroe più forte del mondo di Michele Lupo) e lotte con i leoni.

Come al solito niente placement

JMN

Teodora, imperatrice di Bisanzio

Regia: Riccardo Freda
Data di uscita: 22/09/1954

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |