Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
17 Novembre 2018 - 10:24

DIARIO VISIVO (Herschell Gordon Lewis)

 Print Mail
Daughter of the sun (Herschell Gordon Lewis, USA, 1962)
DIARIO VISIVO (Herschell Gordon Lewis)

Pur avendo lo stesso scopo (mostrare donne nude con la scusa del naturismo) Daughter of the sun non è divertente come The adventures of Lucky Pierre ma è un noioso documentario su un campo naturista (parente dei tanti prodotti coevi) in cui viene innestata una trama minimale (l’insegnante di una scuola viene “pizzicata” a far foto per la rivista Nudist Life e il preside la vuol cacciare dalla scuola ma gli altri professori, in particolare uno che poi l’accompagnerà in un campo nudista, sono contrari).

Protagonista è la bella e disinibita Rusty Allen (“Allen aveva un corpo che poteva fermare una guerra” David Friedman dixit…) che scorrazza nuda tra nudisti intenti a fare il bagno, giocare a pallavolo e prendere il sole.

Il film del duo Friedman/Lewis ebbe successo come il contemporaneo Nude on the moon di Doris Wishman ma per ragioni non certo cinematografiche.

Durante una lunga carrellata dall’auto del protagonista maschile (interpretato da Jerry Eden poi abitué di Lewis), incontriamo varie attività commerciali tra cui Western auto, Thom McAn, Manhattan shirts e, soprattutto, Woolworth per cui è difficile non credere ad un qualche tipo di product placement. Anche Shell appare un paio di volte chiaramente.

STEFANO BARBACINI

Daughter of the sun

Regia: Hershell Gordon Lewis
Data di uscita: 01/01/1962
Brand:
Shell

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |