Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
17 Maggio 2017 - 21:41

FEFF 19

 Print Mail
Hirugao, love affairs in the afternoon (Nishitani Hiroshi, Giappone, 2017)
FEFF 19

"Paradiso è dove puoi stare con la donna che ami"

Da una serie televisiva di grande successo deriva questo Hirugao, di Nishitani Hiroshi presentato in prima mondiale al Far East Film Festival 2017. Un "affair" (e al The Affair, serie americana è imparentata) sentimentale sconvolge la vita di una donna che ha un rapporto con un entomologo sposato. Il film inizia alla fine della avventure/disavventure sentimentali dei due che si trovano contro la morale e i giudizi di chi li circonda. Il ritorno di lui dalla moglie ha costretto la giovane ad andarsene in un paesino di provincia dove trova un lavoro e cerca di rifarsi una vita.

Il destino però le ripresenta il passato incarnato nell'amato che proprio nel suo paese tiene un convegno sulle lucciole di cui è esperto (si intendono gli insetti...). Naturalmente il magnetismo del loro passato sentire rappresenta un'attrazione troppo forte per non riavvicinarli e riportarli a pratiche immorali... Si arriverà al divorzio dalla moglie e all'ufficialità del loro rapporto per altro stigmatizzato dal circondario.

Il finale non si può raccontare per non rovinare la visione al mondo intero (o al meno a quella pur piccola parte di mondo che ha la benevolenza di leggere queste righe...) ma sappiate che vi sarà una svolta tragica che darà un interesse più incisivo alla visione che stava per scivolare nel romanticume da sbadiglio.

Alla fine il film non dispiace del tutto, ha punti di interesse e un impianto ben congegnato nonostante debba molto concedere al gusto popolare del pubblico televisivo e all'enfatizzazione dell'impiego delle due giovani star Saitoh Takumi e Ueto Aya entrambe presenti con il loro fascino al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Un furgoncino SUZUKI e il fuoristrada TOYOTA insieme al frigorifero TOSHIBA e a numerose lattine di birra ASAHI sono le brand del product placement nazionale. Poi però abbiamo pure l'immancabile COCA COLA, LEE Jeans, MONT-BELL e STYLUS tra l'abbigliamento. SOFTBANK fornisce i cellulari e annotiamo anche un insolita brand MIKI che è la produttrice della seggiola a rotelle presente nel film.

 

STEFANO BARBACINI

www.dysnews.eu

Share |