Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
16 Luglio 2019 - 22:49

LUPI E NAZISTI UN CONFRONTO... FEROCE

 Print Mail
Werewolf
LUPI E NAZISTI UN CONFRONTO... FEROCE

1945 giorno della Liberazione. Ragazzini traumatizzati la cui unica preoccupazione è la sopravvivenza ad ogni costo, disposti ad umilarsi e a disputarsi il cibo… per cani uno contro l’altro. Escono dal campo per vedere replicato lo schema della prigionia venendo rinchiusi in una villa ai margini di un bosco che pullula di lupi venuti a sostituire la ferocia nazista con quella “bestiale”.

In questo contesto in cui ci si mordono le vene per trovare la pace nel suicidio e la pelle per togliersi di dosso la maledizione dei numeri di matricola tatuati dai nazisti, si cerca di sopravvivere ed eventualmente fuggire dall’assedio. Il circolo è terribilmente vizioso. Uomini che diventano cibo per lupi si alimentano di cibo per cani.

Huis-clos che riprende la situazione de “La notte dei morti viventi” con i lupi al posto degli zombi, Werewolf di Adrian Panek visto per la sezione Cinema del Terzo Tipo al NIFFF, Neuchatel International Fantastic Film Festival 2019, dà meno di quello che promette. L’interessante spunto iniziale che mette in relazione la crudeltà nazista con quella delle vittime disperate e ultima con quella inconsapevole delle belve, slitta verso un finale insipido nonostante il film sfrutti bene le possibilità dati da un uso consapevole del sonoro utilizzando bene silenzi e pause.

Nessun tipo di product placement.

STEFANO BARBACINI

Wilkolak

Regia: Adrian Panek
Data di uscita: 01/07/2019

Attenzione: l'accesso ai link riservato agli abbonati Dy's World


www.dysnews.eu

Share |