Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
12 Luglio 2017 - 00:03

NIFFF 2017 - NEW CINEMA FROM ASIA

 Print Mail
MARLINA THE MURDERER IN FOUR ACTS (Mouly Surya, Indonesia, 2017)
NIFFF 2017 - NEW CINEMA FROM ASIA

Il bello dei festival (e in questo il Neuchatel International Fantastic Film Festival eccelle) è che al di là della qualità delle opere, ti permettono di incontrare episodi cinematografici “altri” e che ancora riescono a sorprenderti.

Ad esempio con “Marlina the murderer in four acts” veniamo a contatto con una terra e una nazione già insolita per sé (e l’isoletta di Sumba su cui è girato è proprio territorio quasi vergine alla visione occidentale con i suoi paesaggi semidesertici e le sue suggestioni da terra di conquista) ma soprattutto incontriamo una regista, Mouly Surya, che ha il coraggio in una nazione ormai in mano agli integralisti islamici, di girare un film femminista senza l’utilizzo degli sproloqui soliti di chi ha bisogno di ripetere continuamente le proprie teorie a favore della propria causa (sicuramente meritevoli ma anche tanto poco cinematografici) comuni in opere di questo tipo ma con la capacità di filmare a favore del riscatto femminile utilizzando il genere western, un genere prettamente maschile ed ancorato a valori machisti in generale, riuscendo a rivoltarlo, modernizzarlo e a farne un operina gradevole assai, ben girata e con i “coglioni”.

L’influenza leoniana e del western crepuscolare a tratti è evidente ma la regista ha uno stile decisamente personale e sa gestire alla perfezione tempi e inquadrature, semplici ma non semplicistiche, aiutata da una splendida attrice protagonista.

La storia è quella di un tentativo di stupro di gruppo da parte di una banda di canaglie ad una donna che vive in una fattoria isolata dopo che le hanno rubato tutti i capi di bestiame. Marlina, la protagonista, per difendersi e vendicarsi non lesina ad uccidere tutti i suoi antagonisti e poi prende a peregrinare per le strade polverose con la testa del capobanda attaccata alla cintola (Peckinpah e il suo Garcia fanno capolino…) per cercare giustizia. La polizia corrotta e inetta non lo permetterà costringendola a far da sola (con l’aiuto in verità di un’amica incinta, inno sommesso ad una rivalsa matriarcale).

Usciamo con un pizzico di speranza in più per il futuro del mondo quando assistiamo a piccoli miracoli produttivi come questo film (che ho paura in pochi vedranno) i cui soldi non sono stati certo ottenuti con il product placement che è nullo (a parte una Mitsubishi probabilmente di proprietà di qualcuno della produzione o in prestito da qualche lungimirante concessionario).

STEFANO BARBACINI

Marlina the Murderer in Four Acts

Regia: Mouly Surya
Data di uscita: 03/07/2017
Cast:
Dea Panedra
Brand:
Mitsubishi

Attenzione: l'accesso ai link riservato agli abbonati Dy's World


www.dysnews.eu

Share |