Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
12 Dicembre 2017 - 23:37

TORINO FILM FESTIVAL 2017

 Print Mail
Colo (Teresa Villaverde, Portogallo, 2017)
TORINO FILM FESTIVAL 2017

Teresa Villaverde con Colo dice la sua sulla situazione drammatica delle famiglie negli anni della crisi utilizzando lo stile del suo cinema molto personale.

E' il lato intimo dell'altro film portoghese sull'argomento, La fabrica de nada, anch'esso presente al Torino Film Festival 2017. Dove quello è teorico, propositivo, analitico e pieno di "roba", questo è sottotono, poco dialogato, contemplativo. Non solo non propone teoremi analitici ma mostra semplicemente gli effetti sulle vite delle persone; mostra l'implosione della serenità famigliare a causa della perdita di lavoro, della povertà che fa alzare la tensione nei rapporti fino a danneggiarli irrimediabilmente.

Senza alzare la voce, senza urla. Un'espolsione silenziosa. Uno disgragamento dei sentimenti dovuto a cause esterne. 

Colo non dimostra ma mostra. Un'interno famigliare in cui il padre disoccupato sente su di sè la colpa di non riuscire a mantenere la famiglia, in cui la madre con due lavori cerca di mantenere una, falsa, serenità che perderà con la perdita di una delle fonti di reddito e in cui la figlia che sta ancora studiando è costretta a subire il fallimento, economico e poi di rapporti, e trova una soluzione, non si sa quanto risolutiva, in una fuga verso un futuro incerto assai.

Non uno dei film più compiuti della Villaverde ma sicuramente uno dei più intensi.

L'unica esposizione di brand, non sicuramente voluto product placement, è quello di un hamburger McDonald's che abbandonato a terra viene mangiato dal padre in un miso di bisovno e vergogna.

STEFANO BARBACINI

Colo

Regia: Teresa Villaverde
Data di uscita: 28/11/2017
Brand:
McDonald's

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |