Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
7 Settembre 2017 - 22:31

OMAGGIO A TOMAS MILIAN

 Print Mail
Roma a mano armata (Umberto Lenzi, I, 1976)
OMAGGIO A TOMAS MILIAN
Roma violenta. Il commissario Tanzi non ce la fa più. Dopo una retata in una bisca clandestina, uno dei fermati Savelli viene subito rimesso in circolazione e partecipa ad una rapina in una ricevitoria Tris e Totip durante la quale ci scappa il morto. La situazione esplode.
Tanzi parte proprio dal gobbo, che ricomparirà ne La banda del gobbo, cognato di Savelli che qui fa il macellaio con il Porsche, per cominciare la sua rivincita sul crimine ma anche in questo caso deve vedersela con la burocrazia e viene spedito alla comissione licenze pubblici esercizi.     
Qua subisce di tutto compreso il rapimento di Anna, la sua fidanzata, da parte del gobbo che organizza una finta esecuzione, fermata all'utimo minuto, solo per consegnare un proiettile da dare al commissario. 
Intanto le cose peggiorano un po' dappertutto, anche perchè continuando le sue indagini "non ufficiali", Tanzi si trova nel bel mezzo dell'assassinio di uno dei banditi.
Quando ormai è a un passo da farsi cacciare dalla polizia, riesce a sventare una violenta rapina del gobbo e viene così riammesso al comando della squadra.
Come dicevamo per il trucido e lo sbirro, questi sono una serie di film di assestamento per alcuni personaggi di Milian prima della serie dedicata a Nico Giraldi.
Si comincia con Vincenzo Marazzi detto "il gobbo", cattivissimo che nonstante in questo film muore (o almeno ne siamo convinti sul finale), resuscita 2 anni dopo per andare a rompere i coglioni al fratello tontolone Sergio Marrazzi detto "Er monnezza" ne la banda del gobbo che però era apparso l'anno prima ne Il trucido e lo sbirro ed era decisamente furbo per partecipare ad una sorta di pre 48 ore di Hill e aveva anche La banda del trucido.
Anche il commissario Tanzi detto "er commissario Tanzi" incasina di più le cose visto che dopo Roma a mano armata comparirà ne Il cinico, l'infame e il violento dove dovrà ancora vederesela ancora con Tomas Milia questa volta nella panni di Luigi Mainetto detto il cinese.
A questo punto di "Er Monnezza" ne il lupo e l'agnello e Uno contro l'altro praticamente amici e degli altri personaggi cinesi di Milian Sakura e Ciu Ci Ciao, anche perchè quest'ultimo avrà a che fare proprio con Nico Giraldi, ne parleremo un'altra volta.
Per quanto riguarda il product placement c'è un vistoso calo rispetto alla media dei polizziotteschi e si distiguono bene solo degli enormi scatoloni di Minerva durante uno degli omicidi del gobbo. Poi i soliti alcolici ma "distaccati" e nel caso marche poco presenti nei '70 come la Stock.  
Gerardo Corti

Roma a mano armata

Regia: Umberto Lenzi
Produzione: Dania Film
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 25/02/1976
Location: Roma

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |