Facebook Twitter Canale Youtube RSS
TELEVISIONE
25 Luglio 2012 - 11:46

I SEGRETI DI TWIN PEAKS - Prima stagione

 Print Mail
Chi ha ucciso Laura Palmer? Ray Wise
I SEGRETI DI TWIN PEAKS - Prima stagione

Per Dy's Series Classics, in concomitanza con le proiezioni di ben due anteprime al Neuchatel International Fantastic Film Festival, Butterfly Room ed Excision, interpretati da Ray Wise, alias Lelend - papà di Laura - Palmer, e del passaggio su Horror Channel della serie completa rimasterizzata, non possiamo esimerci da fare il punto su Twin Peaks ed il suo product placement.

Tutto nasce nel 1991 dalla mente geniale di David Lynch e Mike Frost. L'agente Dale Cooper dell'FBI viene spedito nella tranquilla cittadina di Twin Peaks per indagare sulla morte della reginetta del liceo trovata nel fiume nuda avvolta in un pezzo cellophane.

L'agente Cooper, interpretato da Kyle MacLachlan attore feticcio in quel periodo per Lynch con il quale aveva lavorato in Dune e Velluto Blu,  non è un agente qualunque: intelligente, flemmatico, esperto del Tibet, praticante yoga, ama raccontare tutti i suoi pensieri ad un registratore per una certa Dyane che si presume essere la sua segretaria, vivrebbe a crostate di ciliegie, ciambelle e caffè nero come la pece, ha ancora due cose che lo preoccupano "e non sto parlando solo da agente federale ma anche come uomo della strada: quali rapporti c'erano fra Marilyn Monroe e i Kennedy, chi ha premuto il grilletto contro il presidente?" e, non ultimo, ha delle visioni in cui vede nani che parlano al contrario, giganti, demoni e morti ammazzati in una stanza rossa.

A Twin Peaks, nonostante siano tutti strampalati, nessuno è come sembra e da tranquilla cittadina  "Sono qui a Twin Peaks solo da poco tempo ma ci ho trovato decenza, onore e dignità. La vita significa qualcosa qui"..."Questo deve essere il posto dove vanno le torte quando muoiono" si trasforma ben presto in un covo di serpi. "C'è una presenza malefica li fuori. Qualcosa di strano in mezzo al bosco. Qualcosa di oscuro, cattivo"

Le indagini condotte con lo sceriffo locale Harry S. Truman (Michael Ontkean) che porteranno tutto il mondo a chiedersi "Chi ha ucciso Laura Palmer?" (la campagna pubblicitaria dell'epoca diceva: Se stasera non vedi Twin Peaks domattina non saprai di cosa parlare) ci portano ad indagare sui genitori Leland e Sarah Palmer (Ray Wise e Grace Zabriskie) completamente impazziti sembra dopo la morte della figlia, gli amici come il fidanzato Bobby Briggs (Dana Ashbrook) che però se la fa con la bellissima cameriera Shelly Johnson (Madchen Amick) sposata con il violento Leo (Eric DaRe) che sembra essere il fornitore di droga locale, le amiche Donna Hayward (Lara Flynn Boyle) figlia del medico locale Will Hayward (Warren Frost), l'innamorato James Hurley (James Marshall) perennemente in Harley Davidson (product placement localizzatore in quanto la sua presenza su una scena è sempre annunciata dalla moto parcheggiata, così come per il Ford Bronco dello sceriffo Truman), la furba e sensuale Audrey Horne (Sherilyn Fenn) figlia di Benjamin Horne (Richard Breymer), una sorta di Boss Hogg locale, proprietario, fra l'altro, del Great Northen Hotel (riapriamo la rubrica Shopping Anthology Files dopo la nave di Love Boat dicendovi che se volete andarci nella realtà è il Salish Lodge & Spa - 6501 Railroad Ava N. a Snoqualmie nello stato di Washinghton negli USA) e del One Eye Jack, bordello di superlusso canadese di cui purtroppo non conosciamo l'indirizzo, e l'altro boss locale Catherine Martell (Piper Laurie) quasi proprietaria della segheria Packard in realtà di proprietà della vedova Jocelyn Packard (Joan Chen) una santarella che si rivelerà una supertroia che ha una relazione con lo sceriffo Truman. Completano, o quasi, il quadro, la ristoratrice locale Norma Jennings con ex marito pericoloso appena uscito dal carcere ed un amante, il benzinaio, sposato con una donna letteralmente "fuori", lo psicologo Dr Jacoby più pazzo degli altri e psichedelico, un aiuto sceriffo indiano ed uno piagnucolone, la segretaria svampita, la signora col ceppo e due agenti dell'FBI Albert Rosenfield (Miguel Ferrer) e Cordon Cole (lo stesso Lynch) assolutamente irresistibili e capaci di rubare la scena a tutti gli altri protagonisti.

Dopo The Prisoner e prima di Lost, Twin Peaks è stato una delle fiction più incomprensibili, morbose ed intriganti della televisione. Twin Peaks frulla tutta la televisione precedente e la ripropone in versione poliziesca/horror/surreale/noir attingendo a piene mani anche dal cinema di Hitchcock, Bunuel, Cronemberg e dallo stesso Lynch.

Per avere delle chiavi in più bisognerebbe guardare prima Fuoco cammina con me, che il regista ha girato dopo, e che parla degli ultimi giorni della vita di Laura Palmer, ma così i nuovi spettatori saprebbero già chi è l'assassino e quali misteri racchiude il bosco.

 Anche la storia del cinema è rappresentata: ognuno dei protagonisti è la copia più o meno evidente degli stereotipi dei personaggi e degli attori della grande hollywood. L'agente Cooper, il vero protagonista, cerca di risolvere il mistero tirando dei sassi ad una bottiglia cercando di romperla "Avevo inconsciamente guadagnato conoscenza di una tecnica deduttiva che comporta la coordinazione mente-corpo, operando in sintonia con i livelli più profondi dell'intuizione", ed è talmente "fuori" con le sue considerazioni da far dire all'agente Albert "Agente Cooper è sconvolgente sapere che il Dharma andò nella regione del Re Ho-Ho-Ho veramente ma ora vorrei spostare l'attenzione su fatti avvenuti nel XX secolo qui a Twin Peaks"

Il primo product placement è sicuramente il location placement: i luoghi dove è stato girato lo sceneggiato sono diventati meta di pellegrinaggio dei fan. In uno degli speciali del cofanetto in commercio edito dalla Paramount la proprietaria del cafe di Norma racconta di come è cambiata la sua vita ed il suo busisness dopo lo sceneggiato. Fra i prodotti abbiamo già citato L'Harley Davidson e il Ford Bronco ma sono fra i pochi presenti. Buoni i posizionamenti per Zippo e Scrabble, mentre non fa bella figura la Gonzaga University quando si scopre che il fratello scemo di Benjamin Horne si è laureato li.

Welcome to Twin Peaks.

Un mito!    

   

JMN

Twin Peaks

Regia: David Lynch
Data di uscita: 12/04/1990
Cast:
Peggy Lipton
Brand:
Coca-Cola

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


Approfondimenti

www.salishlodge.com/



©www.dysnews.eu

Share |