Facebook Twitter Canale Youtube RSS
TELEVISIONE
24 Maggio 2012 - 00:19

IT'S REAL TIME TIME

 Print Mail
Cucina con Buddy
IT'S REAL TIME TIME

Cucina con Buddy (High Noon Entertainment)

 

Noi dell'AGCDN - Associazione Genitori Collaboratori Dy's News, che abbiamo più volte protestato per la degenerazione della tv italiana, come in occasione delle docce del Grande Fratello sexy millantate da Barbara D'Urso a Pomeriggio 5, o in occasione della difesa del Grande fratello con Dysleaks, non potevamo immaginare che qualcosa di così grosso si stava muovendo.

Orfani dei film vietati ai minori e vittime degli errori di registrazione per Spartacus (due versioni mandate in onda da Sky la censurata presto e la hot in terza serata) di tagli incomprensibili (qui a JMN & DY abbiamo una sezione con una serie di obbrobri trasmessi  dalla tv italica fra cui spiccano Shining senza la scena del bagno (Raiuno in piena notte), Nightmare senza la fontana di sangue nel letto di Johnny Deep (Sky Cinema, e pensare che in un'altra registrazione precedente fatta da Tele+ la scena c'era), Porky's senza la doccia (Iris), Irreversible con pochissimo pelo bellucciano (Studio Universal), Che fine ha fatto Baby Jane? senza la deliziosa cenetta a base di pantegana (sempre Studio Universal)) e, soprattutto, dopo aver sopportato che alle pornostar nostrane fosse vietato togliersi le mutande durante le innocenti telefonate notturne su canali come Diva Futura Giusy Fantasy Extreme Pippa Channel (cosa che ha portato ad una migrazione dello spettatore italico verso la Francia e i suoi Sexysat, la Spagna e soprattutto in  Germania su  Eurotic TV (canale 592) dove quei furbacchioni dei tedeschi hanno fatto lezioni accellerate di italiano alle varie ragazze così da essere maggiormente concorrenziali sul mercato (salvo poi cadere in errori grossolani sugli schermi come scrivere Ciao Angelina sei BELISIMA voglio VEDERE tutta nuda FABBIO) contribuendo, grazie alla figa teutonica, ad innalzare vertiginosamente lo spread (Possibile che Monti non ci abbia mai pensato? n.d.r.), ormai le nostre speranze erano finite.

Fortunatamente ecco arrivare dagli States un programma che è un pugno nello stomaco, una delle cose più disgustose che è dato di vedere (a parte i scheißen porn tedeschi, ovviamente): la cucina italiana di Buddy .

Buddy - già Boss delle torte - Valastro è convinto di essere il grande Yoda, il mastro di chiavi, l'oracolo assoluto, l'unico vero depositario della cucina italiana.

Scordatevi quindi le lezioni di Benedetta Parodi, Gianfranco Vissani, Alesandro Borghese. Buttate via i libri di Gualtiero Marchesi, di Sadler o semplicemente il Cucchiaio d'argento. Evitate le stelle Michelin dalle tre di Da Vittorio di Bergamo all'una del Porticciolo '84 a Lecco fino alle trattorie di trastevere o testaccio e preparatevi a ricopiare le ricette che il buon Buddy, con l'aiuto dei suoi famigliari, vi insegnerà.

Vi troverete così a cucinare le peggiori melanzane alla parmigiana della vostra vita, delle lasagne alla bolognese assolutamente improvvisate fino al risotto con manzo e funghi (per il quale ha chiesto l'aiuto del cognato... troppo faticoso da girare... meno male che non ha fatto polenta! n.d.r.) vedendo il quale la mia cagnetta Jasmine mi ha squadrato minacciando di abbandonarmi sull'autostrada se avessi avuto il coraggio di prepararglielo per cena.

La cosa incredibile è che tutto questo ha trovato un fior di product placement in KitchenAid, gli stessi accessori usati a suo tempo da Alfonso Signorini ne La notte degli chef  più alcuni prodotti come la senape Maille da mettere nell'insalata verde come frico e mele insieme ad aceto e miele.

Chissà se qualcuna delle associazioni che di solito ci vogliono proteggere insorgerà anche contro questo programma?

Nella foto l'esaltazione di Buddy dopo aver assaggiato il risotto ed aver esclamato che è così che tutti dovrebbero farlo.

Io per lavoro continuo a guardarlo, però al momento continuo a seguire Slow Food.

 

Max Renn II

Kitchen Boss

Data di uscita: 01/01/2011

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |