Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
29 Novembre 2018 - 01:04

TORINO FILM FESTIVAL 2018

 Print Mail
Pretenders (James Franco, USA, 2018)
TORINO FILM FESTIVAL 2018

James Franco alterna film di genere a esperienze cinefile e a documentari sui vizi umani costruendosi così una filmografia eclettica e difficilmente etichettabile.

Con Pretenders suo ultimo film presentato in questi giorni al Torino Film Festival 2018, dimostra tutto il suo lato cinefilo e il suo amore, insospettabile, per il cinema della nouvelle vague. Le citazioni del cinema di Godard e al Jules e Jim di Truffaut (di cui la prima parte di questo film è una sorta di remake) sono esplicite tant'è che i protagonisti di questa storia d'amore in tre si incontrano all'uscita di una proiezine de La donna è donna di JLG e la prima apparizione di Jean Levy (Catherine, la protagonista) avviene in modo da apparire come la copia esatta di Anna Karina com'è nel film.

Siamo alla fine degli anni '70 e il "Godard" del caso è Terry, studente di cinema e cinefilo incallito che si innamora della ragazza e vuole farne la propria musa cinematografica. Ma tra i due si inserisce l'amico Phil che, nonostante i buoni propositi, non riesce a trattenersi di fare sesso con lei alle spalle dell'amico. La Levy/Karina capisce che l'amore per Terry è troppo forte (e capiamo che qualcosa le impedisce di amare completamente) e fa in modo di farsi sorprendere con Phil per farsi lasciare. Ritroviamo i tre in mezzo agli anni '80 e troviamo Phil che fa coppia fissa con Catherine mentre Terry, ormai critico cinematografico di fama, resta nella loro ombra a "bilanciare" il trio fino a quando questo non diventa un quartetto con l'arrivo di Victoria (June Temple) che si fa impalmare da Terry scatenando in Catherine gelosia e consapevolezza dell'errore che ha commesso rifiutando il suo vero amore. La fuga con Terry è una nuova svolta in questa complicata vicenda.

Complicazione che aumenta quando in questo intreccio di sesso e amore, che omaggia il cinema francese con punto di vista del tutto americano (Franco segue le tracce di Allen ma con maggior carnalità e di Linklater ma in modo meno prolisso), si inserisce il dramma contorto che viene introdotto dalla malattia di Phil e esplode con la rivelazione del passato di Catherine. Il film vira verso la crisi d'identità e teorizza l'incapacità di vivere una vita reale con la protagonista, attrice, che recita anche nella realtà incapace di scindere le vite sognate in giornate passate davanti allo schermo cinematografico. Vite altre che l'hanno completamente scollata dalla realtà. Il film così non resta mero remake ma diventa qualcosa di più stratificato, vitale ed interessante.

Poco product placement ma sicuramente invadente quello della HEINEKEN il cui logo è sparato nel locale frequentato dai protagonisti poi citazioni di TIMES e tute ADIDAS.

STEFANO BARBACINI

Pretenders

Regia: James Franco
Data di uscita: 24/11/2018
Brand:
Adidas
Time

Attenzione: l'accesso ai link riservato agli abbonati Dy's World


www.dysnews.eu

Share |