Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
29 Settembre 2019 - 16:49

PRODUCT PLACEMENT REALE, FINITO, INVENTATO NEL MONDO DI TARANTINO

 Print Mail
C'era una volta a... Hollywood (Quentin Tarantino, USA, 2019)
PRODUCT PLACEMENT REALE, FINITO, INVENTATO NEL MONDO DI TARANTINO

Rick Dalton (Leonardo Di Caprio) è una stella di Hollywood ormai sul viale del tramonto ridotto a fare il cattivo (che muore) nelle serie dei nuovi attori di punta. Un giorno Marvin Schwarz (Al Pacino), ricco produttore di Hollywood e suo fan, gli spiega (così come Vincent Vega e Jules Winnfield facevano per le puntate pilota di Mia Wallace) come funziona il declino di una star nei telefilm, e gli consiglia di andare in italia a lavorare per registi come Sergio Corbucci e Antonio Margheriti.

Da quel mommento però Dalton capisce che quello che sta dicendo il produttore è vero ed entra in crisi. Si fa aiutare dal suo amico, controfigura, tuttofare Cliff Booth (Brad Pitt). 

Intorno a loro e alla loro amicizia gira tutto il mondo di Hollywood del 1969, anno in cui Quentin Tarantino fa convergere personaggi veri (Charles Manson, Sharon Tate) e personaggi inventati, eventi veri, inventati e deviati, film e serie vere e serie inventate. citazioni a tutti i suoi film, stili ed ovviamente marche.

In questo caloroso omaggio al cinema e a tutti i suoi aspetti, non poteva mancare il product placement che è l'aspetto che più ci interessa.

Partiamo dal product placement reale fra i quali spicca la maglietta Champion indossata da Booth sia mentre aggiusta l'antenna di Dalton  che in una delle scene più belle: quella dell'ispezione allo Spahn's Movie Ranch. Fra le altre (tante) brand presenti ci sono Vitalis lozione per i capelli in camerino, General Mils e Kraft per la cena/colazione, Mad. Time e TV Guide fra i magazine con le finte copertine su Dalton, Cinzano sugli ombrelloni.

Discorso a parte meritano le auto: Rolls-Royce (con inquadratura che ricorda i film di Russ Meyer) Porsche per la Tate, la MG per Polanski, le produzioni Columbia, Fox NBC, Capital Record e i locali di Los Angeles con il Musso & Frank Grill, il Cinerama Dome, e il Teatro cinese senza tralasciare i Taco Bell.

Ce ne sono alcune che compaiono in posti strani come Premium e Wonder Bread che andrebbero maggiormente analizzati (cosa che faremo nello speciale Tarantino prossimamente su Dy's Chronicles) e un discorso a parte merita la festa alla Playboy Mansion.

Ci sono poi le marche sparite come la PanAm e le marche inventate che in Tarantino non mancano mai, come non mancano mai le sigarette Red Apple che non solo fanno la loro apparizione sul tetto insieme a Booth ma, sui titoli di coda, scopriamo anche che Dalton era stato un loro testimonial

Ma la migliore il cibo per cani Wolf Tooth in vari gusti fra cui quello al topo. 

Gerardo Corti

Once Upon a Time... in Hollywood

Regia: Quentin Tarantino
Distribuzione: Columbia TriStar
Data di uscita: 18/09/2019

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |