Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
28 Marzo 2011 - 18:58

MAKE & REMAKE & REMAKE

 Print Mail
Il mondo sul filo
MAKE & REMAKE & REMAKE

Come ultimo pezzo sul Bergamo Film Meeting, il festival del cinema di Bergamo conclusosi domenica scorsa mi sono tenuto da parte un film della rassegna Fantascienza d'autore che mi permetteva di fare il Make e (doppio) Remake: Il mondo sul filo (Welt am draht) di Rainer Werner Fassbinder.

Simulacron 3 è un mega computer che riesce a simulare una realtà virtuale. Simulacron crea un vero e proprio mondo "reale" nel quali vivono delle persone completamente convinte di essere reali e non un insieme di impulsi elettronici (avete presente Matrix?) generati da un computer. L'unico a sapere la verità è una persona chiamata "persona di contatto" che è incaricata di mantenere i rapporti con il mondo reale. 

Fred Stiller (Klaus Lowitsch) l'ingegnere incaricato di tenere i rapporti con la persona di contatto un giorno ad un party conosce un altro scienziato che gli parla di come si possano corregere errori della realtà virtuale agendo sulla memoria degli abitanti. Lo scienziato però poco dopo scompare e nessuno dice di averlo mai incontrato. Intanto la persona di contatto si ribella, lui rischia di essere ucciso e un misterioso personaggio ha cominciato a seguirlo.

Passato al contrattacco capisce di essere a sua volta all'interno di una realtà virtuale e decide di cercare la persona di contatto con il mondo esterno. 

Tratto dal romanzo di  Daniel F. Galouye  Simulacron 3, il mondo sul filo è un film per la TV commissionato dalla WDR a Fassbinder nel  1973  e diviso in due episodi, il film mantiene tutta la poetica fassbinderiana in un interessante film giallo/noir (con investigatore che rischia di perdersi in ogni momento che ricorda Humphrey Bogart de Il grande sonno) di fantascienza (la presenza di Eddie Constantine con un personaggio simile a Lemmy Caution), un caos generis che anticipa non solo Matrix ma anche Blade Runner, la realtà, e molto altro.

Molto il product placement presente in queste varie realtà: dagli alcolici Bellini, Martini e Ballantines alle auto come la Corvette. Ma la cosa importante, così come era stato per 2001 odissea nello spazio, è stato senza dubbio la consulenza delle aziende impegnate in questo settore e ringraziate a caratteri cubitali nei titoli di coda. Fra le principali IBM e Siemens.

Nel 1999 arriveranno in contemporanea MatrixIl tredicesimo piano (Remake & Remake)   

JMN

©www.dysnews.eu

Share |