Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
27 Agosto 2020 - 19:07

COMPAGNO SI COMPAGNO NO COMPAGNO UN CAZZO

 Print Mail
Strategia del ragno (Bernardo Bertolucci, I, 1970)
COMPAGNO SI COMPAGNO NO COMPAGNO UN CAZZO

Cominciamo il cinema ritrovato di Bologna con un classico del cinema (o meglio della televisione) italiano appena restaurato dalla Cineteca di Bologna: Strategia del ragno di Bernardo Bertolucci, un film che per alcune intuizioni e scene, anticipa Novecento.

Un giovane Athos Magnani, figlio di un eroe della resistenza ucciso dai fascisti a teatro nel 1936, arriva con il treno da Milano nella stazione del piccolo paese di Tara, città natale del padre al quale è stato dedicato praticamente di tutto, dalla statua alla via, fino al circolo culturale.

L'amante del padre Draifa lo ha chiamato per investigare sugli avvenimenti che portarono all'omicidio del padre che teoricamente stava organizzando un attentato a Mussolini. 

Da subito però nota, negli abitanti del paese una certa ostilità nei confronti delle sue ricerche a causa del fatto che il padre non era stato ucciso dei fascisti ma dai suoi stessi compagni per creare un martire.

A tratti onirico, come la scena del leone mangiato, il film è liberamente ispirato alle novella Tema del traditore e dell'eroe di Jorge Luis Borges e contiene dipinti di Antonio Ligabue e un solo product placement (se si esclude una 500) quello della Banca Agricola Mantovana

Geniale il finale nel quale si scopre che la stazione di Tara non è teoricamente funzionante,

Gerardo Corti

Stategia del ragno

Regia: Bernardo Bertolucci
Data di uscita: 25/08/1970
Cast:
Alida Valli
Brand:
Fiat

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |