Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
25 Febbraio 2019 - 15:19

IN ORDINE DI PRODUCT PLACEMENT

 Print Mail
Un uomo tranquillo (Hans Peter Moland, USA, 2019)
IN ORDINE DI PRODUCT PLACEMENT

Nels Coxman è un uomo che tiene pulite le strade, con vari spazzaneve, di una cittadina americana che ha due caratteristiche.  La prima è pericolosa ed è quella di avere due bande di ferocissimi spacciatori, i Vikings e i White Bull. La seconda sarebbe un ottimo location placement del paese perchè come dice la polizia: qui la gente viene per sciare, scopare e sballarsi.

In questo paese, dove tutto sembrerebbe tranquillo, viene trovato morto per overdose il figlio di Nels Coxman proprio qualche giorno dopo che è stato nominato uomo dell'anno. 

Non credendo alla versione della polizia, l'uomo tranquillo comincia ad indagare e ad uccidere uno dopo l'altro tutti i membri delle gang che a loro volta cominciano ad ammazzarsi a vicenda pensando che le sparizioni siano opera della gang rivale.

Convinto di andare a vedere il classico revenge movie con Liam Neeson che ormai è legato al ruolo di io vi troverò, io vi salverò, io ve la farò pagare, mi sono accorto solo in sala di stare assistendo al remake del geniale "In ordine di sparizione" del regista norvegese Han Peter Moland, comprato dagli americani per farne un remake fedelissimo.

Rispetto al Make, questo Cold Pursuit perdè un po' del grottesco dell'originale (gli americani devono sempre spiegare tutto, vedi come rovinano i J-horror) ma il film è molto bello e anche divertente.

Product placement di svariate case automobilistiche, anche queste coinvolte nelle sparizioni: Jeep, Hummer, Cadillac, Tesla.

Ovvie le macchine da neve fra le quali risulta particolarmente efficace un John Deer capace di tagliare, pulire ed infilare all'interno di un auto un pino appena in tempo per non farsi uccidere dal nemico. 

Gerardo Corti

Cold Pursuit

Regia: Hans Petter Moland
Data di uscita: 18/02/2019
Cast:
Liam Neeson
Brand:
Jeep
Cadillac

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |