Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
24 Luglio 2021 - 17:19

SPECIALE ESTATE

 Print Mail
True Story (Amine Lakhnech, TUN, 2019)
SPECIALE ESTATE

Una bambina nasce con il cuore fuori da petto. Contro ogni previsione i medici riescono a salvarla ma purtroppo interviene la zia a cui è stata affidata, una donna bigotta e piena di superstizioni, che, convinta che lei rappresenti il male la sottopone ad ogni genere di rito vodoo, fino a rivolgersi alla massima autorità religiosa. 

La bambina dovrà vivere rinchiusa fino a 18 anni all'interno di una stanza. Solo così il volere delle divinità potrà compiersi. 

Presentato al Fescaaal, questo cortometraggio tunisino è uno degli esempi (purtroppo rari, due o tre a festival, se va bene) in cui un corto non ha niente da invidiare a molti dei lungometraggi in programma. 

La trama in questo caso è abbastanza convenzionale ma il regista è bravo, c'è il twist e le atmosfere percorrono alcune delle migliori fasi dell'horror: dall'espressionismo/calligari amo alla stop motion di Burton, fino ai colori e alle atmosfere accecanti dell'ultima stagione del cinema turco. 

Da vedere, purtroppo nessun product placement. 

Gerardo Corti

©www.dysnews.eu

Share |