Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
24 Marzo 2020 - 17:04

DIARIO VISIVO (Byron Mabe)

 Print Mail
The lustful turk (Byron Mabe, USA, 1968)
DIARIO VISIVO (Byron Mabe)

Con The lustful turk David F. Friedman prosegue la serie iniziata dopo il divorzio da Herschell Gordon Lewis con The Notorious Daughter of Fanny Hill che prevede versioni pecorecce di classici della letteratura. In questo caso si tratta dell'opera The Lustful Turk o scene lascive da un Harem, un romanzo erotico epistolare pubblicato da un anonimo nel 1828.

Due ragazze vengono rapite da pirati agli ordini del bey di Tunisi e vengono spartite una nel suo harem e l'altra data in regalo al bey di Algeri da cui viene frustata e seviziata. Tra le varie schiave c'è chi si innamora e chi si ribella anche in modo violento evirando il padrone che... la prende con filosofia dicendo agli eunuchi "adesso sono uno di voi" e liberando le sue donne.

Sia chiaro l'adattamento (scritto da Friedman in persona) è riassunto con quadri disegnati e voci fuori campo azzerando tutta l'azione. Quel che si vede sono, immerse in una scenografia che non si vergogna della sua falsità e che dovrebbe riprodurre ambienti orientaleggianti, donne con tette e culi al vento che vengono lavate e frustate per poi costringerle a rapporti sessuali (falsi come la scenografia). Danze erotiche solo per mostrare seni rifatti (già di moda...), recitazione approssimativa (nei rapporti costretti scappano risolini, durante le frustate appare una certa noia...) ma anche bei colori e tanta carne burrosa. Insomma il film ottiene il suo (unico) scopo cioè quello voyeuristico, uscendo dal solito canovaccio e dando un po' di fantasia erotica.

Nessun product placement

Stefano barbacini

The lustful turk

Regia: Mabe Byron
Data di uscita: 01/01/1968
Cast:
Abbe Rentz

Attenzione: l'accesso ai link è riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |