Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
23 Settembre 2017 - 14:33

MONDO MOVIE

 Print Mail
Tentazioni proibite (Osvaldo Civirani, I, 1963)
MONDO MOVIE

Avete mai visto Brigitte Bardot da lontano fare 4 (letteralmente) passi sul molo di un porto per una durata di 10 secondi? In un qualunque programma della D’urso, Vita in diretta, Unomattina, Domenica in… o Mattino 5 diranno i miei piccoli lettori. Eh no! La più grossa fregata fu il lancio pubblicitario del film Tentazioni proibite di Osvaldo Civirani del 1963 che millantava esclusive immagini private rubate a Brigitte Bardot. Quelle.

La truffa fu talmente eclatante che è anche il lancio del DVD nella collana dedicata ai film di Brigitte edita dalla Hobby & Work nel 2011 che abbiamo nei nostri archivi.

Il film, che ovviamente non ha niente a che vedere con l’attrice, rientra nei sexy mondo italiani degli anni ’60, film che a partire da Sexy che scotta, Europa di notte e La donna nel mondo (ma c’è anche Totò Sexy), ricercano e filmano in giro per il mondo (o per la maggior parte ricostruiscono in studio e filmano) spettacoli di strip-tease molto casti accompagnandoli da commenti bacchettoni che si chiedono dove stia andando la donna.

La scusa è quella di mostrare anche un po’ di africane nude che girano per la savana. “Le tette delle nere” non vengono considerate dalla censura erotismo, ma esotismo e, nel frattempo si riesce di nascosto ad inserire da lontano ma non troppo uno splendido downblouse di una delle attrici che fa il bagno in una tinozza. Vestita si ma col downblouse.

A Berlino, Londra, Parigi si gira per i locali e ci si chiede quando l’Italia potrà raggiungere quei livelli quando in realtà scopriamo che lo strip-tease product placement è già stato inventato nei locali di Milano, innovativa a tal punto da mettere sul palco accanto alla ragazza il marchio dello sponsor.

Alla fine si fa la contrapposizione fra delle selvagge nude e delle basilische imbacuccate (non è colpa mia se nel film fermano due lucane di Matera scelte talmente ad hoc da non sapere nemmeno il nome della regione in cui abitano) e ci si chiede quando le nostre donne saranno finalmente libere di andare in giro così, quando saranno acculturate e quando finalmente faranno il militare ipotizzando una chiamata al servizio di leva nel 1993.

Alla leva ci siamo arrivati, alla cultura anche. Pure il topless è arrivato. Uniche cose non azzeccate. Nessuna senatrice Merlini è andata a rompere in Germania, Svizzera, Francia o Olanda e, purtroppo non eravamo così avanti con il product placement. O se lo siamo stati erano bei tempi passati.            

JMN

Forbidden Temptations

Regia: Osvaldo Civirani
Data di uscita: 01/01/1965
Brand:
Martini

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |