Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
21 Ottobre 2021 - 09:37

SPECIALE LAUSANNE UNDERGROUND MUSIC & FILM FESTIVAL

 Print Mail
After Blue (Paradis sale) (Bertrand Mandico, F, 2021)
SPECIALE LAUSANNE UNDERGROUND MUSIC & FILM FESTIVAL

Partenza con il botto al LUFF Losanna Underground Film festival con il concerto dei Gauche Kebab, band prodigio punk del precariato decisamente interessante che alterna le canzoni a messaggi di protesta e a simpatici siparietti come quello dell'asta per finanziarsi mentre il più elegante del gruppo offre pezzi di pizza al pubblico, e l'ultimo film di Bertrand Mandico, ospite fisso al festival che avevamo visto anche nell'ultima edizione con Extasuz.
In questo film di 150 minuti si parla di After Blue, un pianeta santuario sul quale si sono rifugiato solo donne (si, si, tanti nudi). Qui Roxy, figlia della parrucchiera e chiamata Toxic dalle altre ragazze del villaggio, dopo essere andata in spiaggia con alcune di loro trova la sanguinaria Kate Bush (all'anagrafe Katarina Bushkoswqualcosa come risulta dalle taglie appese in vari luoghi), sepolta fino alla testa. Incurante dei consigli delle "amiche" che, fra l'altro le pisciano anche in testa prima di andare tranquillamente a fare il bagno nude. Ovviamente Toxic impietosita e convinta dalla promessa di tre desideri la libera facendola scappare non prima che questa abbia ucciso le bagnanti.
A questo punto il consiglio costringe la madre parrucchiera ad inseguire ed uccidere Kate Bush accompagnata dalla figlia.
Comincia così un viaggio allucinato fra le atmosfere cupe del pianeta che passano da valli innevate a deserti di lava con strani funghi a spiagge e grotte, passando anche per vari generi cinematografici Man mano che si incontrano vari personaggi. Si passa dal Western all'horror, dalla fantascienza all'erotico tutto rigorosamente anni '70 ma attraverso lo stile folle e decadente di Mandico che ricorda e mixa elementi di Jodorowsky, Greenaway, Vadim, Fellini e altri registi geni come lui.
Anche se impossibile il product placement c'è e riguarda i nomi delle pistole che hanno marca Paul Smith, Gucci e Chanel. Ma la cosa più inquietante è l'unico maschio del pianeta: un androide cieco e con mille cazzi che si chiama ed ha tatuato il logo sul petto:Louis Vuitton. Geniale

Gerardo Corti

©www.dysnews.eu

Share |