Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
19 Luglio 2017 - 19:06

BERGAMO FILM MEETING - 2017

 Print Mail
Marija (Michael Koch, Svizzera, 2016)
BERGAMO FILM MEETING - 2017

Marija è una giovane donna ucraina abbastanza piacente che vive a Dortmund facendo la cameriera in un hotel e vivendo in un misero appartamento sotto l’occhio (e in un certo senso) la protezione di un gruppo di immigrati che controllano la zona, affitti e lavoro.

Il suo sogno è però quello di aprire un negozio di parrucchiera e, per farlo mette via giorno dopo giorno i soldi in un posto segreto.

Un giorno viene accusata di furto e licenziata e il suo sogno comincia a vacillare. Disposta a tutto pur di raggiungere il suo obiettivo (ha già anche trovato il negozio che vuole sistemare) e, dopo alcuni lavoretti occasionali, si trova a fare da assistente a un tal Georg, i cui affari, fra cantieri non a norma, immigrati e quant’altro, non sono certo fra i più puliti del mondo.

Lei in un primo momento se ne innamora, ma poi è costretta ancora una volta a seguire gli eventi e ad agire di conseguenza pur di sopravvivere.

Forse il più bel film presentato quest anno al Bergamo Film Meeting, Marija mostra la condizione della donna, in questo caso ukraina, alle prese con il problema della sopravvivenza in un paese straniero. (stiamo facendo uno speciale sulla donna vista dalla donna nel mondo nel prossimo numero di Dy’s Chromnicles in uscita ai primi di settembre, 20 registe che parlano di donne a cominciare dal favoloso Marlina The Murderer in Four Acts di Mouly Surya, appena recensito da Barbacini su dysnews). In questo caso il regista è un uomo (che non la giudica) e non può entrare nello speciale, ma il film rimane comunque piacevole e vale una pena darci un’occhiata. E poi la sceneggiatrice è donna.

Non molto il product placement, fra le brand Auchan e il test per la gravidanza che dovrebbe essere Clearblue, ma essendo uomo… : smiley  

GERARDO CORTI

Marija

Regia: Michael Koch
Produzione: Arte
Data di uscita: 19/03/2017
Brand:
Auchan

Attenzione: l'accesso ai link è riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |