Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
16 Maggio 2018 - 11:17

FAR EAST FESTIVAL 20

 Print Mail
The Scythian Lamb (Daihachi Yoshida, Jap, 2017)
FAR EAST FESTIVAL 20

Fra i film più interessanti visti al Far East Festival di Udine di quest'anno merita una menzione speciale questo The Scythian Lamb che si potrebbe anche tradurre (non letteralmente ovviamente) come L'isola degli assassini. (in realtà la vera traduzione sarebbe l'agnello della Scizia, cioè l'agnello vegetale della Tartaria, una pianta mitologica dell'Asia centrale il cui frutto era una pecora che rimaneva viva finchè non veniva staccata dalla pianta).

La trama racconta di un'isola dove un messo comunale viene incaricato di accogliere i nuovi abitanti (6 in tutto 5 uomini e una donna), non sapendo che nel tentativo di ripopolare l'isola le autorità hanno deciso di mandare degli assassini alla ricerca di riabilitazione con anni di messa alla prova.

Per alcuni di loro, a parte alcune stranezze, la vita procede tranquilla, per altri meno. 

Fra questi il più pericoloso di tutti è Miyakoshi Ishiro che (e non è uno spoiler) era e rimane un serial killer. Così fra una stranezza, un morto e l'altro, si insinua fra il messo e la sua ragazza e qui partono le scene abbastanza di tensione sul capire quanto siano ingenui i due e dove può arrivare l'altro.

Interessante anche il product placement fatta di tanta birra Kirin, la macchina Eos Canon importante nel corso del film e (dopo tanto tempo) indizi date dalle sigarette Seven Star

GERARDO CORTI

Hitsuji no ki

Regia: Daihachi Yoshida
Data di uscita: 24/04/2018
Brand:
Canon

Attenzione: l'accesso ai link riservato agli abbonati Dy's World


www.dysnews.eu

Share |