Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
12 Gennaio 2017 - 14:44

SPECIALE DARIO ARGENTO

 Print Mail
Opera (Dario Argento, I, 1987)
SPECIALE DARIO ARGENTO

Alla viglila del debutto del Macbeth di Giuseppe Verdi a Parma per la regia di un eccentico regista horror, il tenore Mara Cecova è vittima di un incidente (si scoprirà pilotato dall'assassino) e così la giovane Betty è costretta a fare il suo debutto, cosa che si rivela un successo.

Da questo momento però, oltre alle attenzioni del pubblico, Betty è costretta a fare i conti anche con uno stalker che ha l'hobby di immobilizzarla, impedirle di chiudere degli occhi e massacrare chiunque le stia vicino. 

Betty viene messa sotto protezione ma anche questa non basta, visto che anche i poliziotti vengono uccisi durante le varie incursioni dell'assassino. 

Durante l'omicidio della costumista, però, l'assassino, ha la pessima idea di uccidere alcuni dei corvi utilizzati per la rappresentazione, cosa che servirà al regista per arrivare ad una soluzione.

Ritornato al thriller puro dopo il m ix di Phenomena, Argento riprende i suoi temi classici a partire dal teatro che, un po' come la storia nei Promessi sposi che nei due capitoli della peste si ribella al Manzoni e ai suoi protagonisti, si ribella ad un regista che lo ha sempre messo in secondo piano prendendosi completamente la scena. Tante citazioni dalla facile Arancia meccanica alla più complessa Gaslight (1941) film con cui mantiene più di un riferimento.

Purtroppo il risultato non è quello che ci si aspettava. Pugliese aveva ragione. 

Fra il product placement S.Pellegrino praticamente subliminale e, ancora, la televisione svizzera.

JMN

Opera

Regia: Dario Argento
Produzione: Opera Film Produzione
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 19/12/1987
Location: Parma

Attenzione: l'accesso ai link riservato agli abbonati Dy's World


www.dysnews.eu

Share |