Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
10 Agosto 2022 - 15:18

SPECIALE TINTO BRASS

 Print Mail
Col cuore in gola (Tinto Brass, I, 1967)
SPECIALE TINTO BRASS

Bernard un attore si trova a Londra per un lavoro quando una sera in una discoteca incontra una bellissima ragazza che ha appena perso il padre. Dopo averla seguita si trova in compagnia di un cadavere. Cercando di aiutarla incomincia un viaggio con lei alla ricerca del possibile colpevole e così si trova coinvolto in una serie di altri omicidi e rapimenti, Sarà lei l'assassina? Se leggette Merghetti, Morandini e Farinotti e, ovviamente Wikipedia, avrete lo spoiler. Liberamente tratto dal romanzo "Il sepolcro di carta" di sergio Donati il film è costruito come un giallo anni '60 ma con atmosfere pop e fumettistiche (abbiamo i cartelli alla Batman che fra l'altro compare in un disegno all'interno del film) Molto interessante perchè mixa giallo, liberazione sessuale e sperimentazione partecipando sempre di più a formare l'impronta del regista. Molte le citazioni da Ejsenstein a Godard fino ad Antonioni. Buono il product placement (e ci mancherebbe altro visto che è tratto dal romanzo di un pubblicitario) con una lattina di Pepsi-Cola che serve a distrarre i cattivi in una scena psichedelica.

Gerardo Corti

Col cuore in gola

Regia: Tinto Brass
Data di uscita: 01/01/1967
Brand:
Pepsi-Cola

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |