Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
8 Settembre 2017 - 02:17

OMAGGIO A TOMAS MILIAN

 Print Mail
La banda del gobbo (Umberto Lenzi, I, 1977)
OMAGGIO A TOMAS MILIAN
Il gobbo che rapinava a mano armata Roma non era morto ma è tornato in città anche se in maniera strana, come già abbiamo anticipato nei precedenti capitoli di questo omaggio a Tomas Milian, e non è l'unico. Anche er Monnezza è cambiato ed è più rintronato che mai. 
Una volta tornato a Roma (qui si dice dopo una lunga latitanza in Corsica) il gobbo raduna la banda ed organizza quello che sa fare meglio: una bella rapina con mitra. 
Questa volta però i complici lo tradiscono lasciandolo ancora una volta "morto" ma il gobbo ha sette vite e risorge decidendo di intraprendere una vendetta contro tutti i traditori. Intanto nel tentativo di catturarlo il commissario Sardi fa rinchiudere il fratello in un ospedale psichiatrico.
A questo punto la discesa nel delirio dei due personaggi è inarrestabile. 
Con l'ultima collaborazione fra Umberto Lenzi e Tomas Milian, sembra per contrasti sulla sceneggiatura, si chiude la parabola del gobbo per lasciare spazio ai nuovi personaggi a partire da Nico Giraldi
Interessante il product placement non per gli alcolici (molti come al solito nel poliziottesco) ma per il bagnoschiuma. In piena tempesta di liceali, supplenti e soldatesse compare il Vidal. Ottimo. Ma non c'è nessuna a cui far fare la doccia. Che disastro.
JMN

La banda del gobbo

Regia: Umberto Lenzi
Produzione: Dania Film
Distribuzione: Medusa
Data di uscita: 18/08/1978

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |