Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
8 Maggio 2011 - 16:59

DONT GO BREAKING MY HEART

 Print Mail
Da New York ad Hong Kong va di moda la Maserati (2)
DONT GO BREAKING MY HEART

Don't Go Breaking my Heart (Daan Sun lahm lui) è la nuova commedia di Johnny To (più che altro specializzato in film d'azione) e Wai Ka-fai, presentata al Far East Film Festival di Udine di quest'anno. La trama parla di un'analista finanziaria Zixin (Gao Yuanyuan) che viene lasciata dal fidanzato per un'altra donna. Un giorno su un Citybus incontra l'uomo con la nuova fidanzata e così scopre che è pure incinta. Presa dalla disperazione scende dall'autobus in evidente stato confusionale rischiando di essere investita. Viene salvata da Qihong (Daniel Wu) architetto in bolletta che gira con una bottiglia di Johnny Walker in mano mentre le sue vicende sono seguite anche da Shenra un gestore di fondi di investimento (Louis Khoo) che a bordo della sua Mercedes cerca di raggiungerla senza riuscirci. Qihong e Zixin si rivedono, lei da tutte le cose del suo ex compreso una rana, lui si innamora di lei, lei va in un emporio 7-eleven a comprargli una confezione di pastelli Staedtler, lui decide di rimettersi a progettare grattacieli e le da appuntamento il giorno dopo per farle vedere gli schizzi. Mentre è al computer HP a scrivere l'attenzione di Zixin viene attratta da Shenra che comincia a scrivere messaggi con i Post-it sui vetri del palazzo di fronte. Riesce così ad avere un appuntamento con lei al Caffè Habitu proprio all'ora dell'appuntamento con Qihong. A ciò si aggiunge che tal Angelina (Larysa Bakurova) "maiala" del piano di sotto pensa che l'invito sia rivolto a lei, così fa vedere le mutandine a Shenra che in un attimo si dimentica ciò che stava facendo e le fa vincere l'appuntamento in un altro bar.

Zixin, abbandonata al caffè, il giorno dopo si presenta nell'ufficio di Shenra facendo una scenata. Capito l'equivoco si dimentica completamente del povero Qihong anche lui sedotto e abbandonato. Poi scoppia la Lehman Brothers.

Tre anni dopo i tre si ritrovano con i palazzi invertiti e ricomincia la lotta d'amore dei due uomini per la donna. Don't Go Breaking My Heart rappresenta il tentativo di Johnny To di riprendere in mano il filone commedia sentimentale e conquistare il mercato cinese. Forse il più riuscito fra le commedie di To (che io preferisco sicuramente in altri generi), il film ha un'altissima concentrazione di product placement soprattutto italiano. A parte il Caffè Habitu che risulta essere Italian Style, compaiono, fra gli altri Prada e Martini. Ma i più interessanti sono sicuramente l'acquisto e l'utilizzo di una Maserati (che ricorda vagamente quella in Limitless) e l'arredamento Cierre Italia con la protagonista lasciata in negozio a scegliere gli arredamenti. Segno il product placement italiano è particolarmente attivo e vivo. All'estero però!

JMN

Approfondimenti

www.fareastfilm.com



©www.dysnews.eu

Share |