Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
8 Febbraio 2018 - 02:09

PRODUCT PLACEMENT STORICO

 Print Mail
The Post (Steven Spielberg, USA, 2018)
PRODUCT PLACEMENT STORICO

Vietnam. Fra i soldati americani si aggira un analista incaricato dal segretario della difesa americano Robert McNamara che sta lavorando ai Pentagon Papers, un rapporto di 7000 pagine dal quale risultava evidente che Truman, Eisenhower, Kennedy e Johnson avevano ingannato per anni l’opinione pubblica sulla guerra in Vietnam ed avevano lasciato andare a morire i giovani americani in una guerra che sapevano persa in partenza.

Una volta tornato in America con l’aereo di stato, l’analista decide di fotocopiare il rapporto e di darlo al New York Times. Così comincia The Post, ultimo film di Steven Spielberg che continua il suo racconto sulla democrazia americana partito con Lincoln e Il ponte di Spie e che questa volta parla dell’ascesa del Washinghton Post, giornale locale ereditato da Kay Graham (Meryl Streep), una donna che riuscirà grazie al suo coraggio, alla costanza del direttore Ben Bradlee (Tom Hanks) e a due enormi scandali (il Pentagon Papers e il Watergate) a diventare uno dei più importanti ed autorevoli giornali del mondo.

 La storia si sa. Dopo il tentativo del New York Times di pubblicare tutto il rapporto e il blocco della corte federale, i Papers arrivano al Washington Post. Il film a questo punto si concentra sulla lotta della Graham nel decidere di staccarsi definitivamente dalla politica e dai suoi azionisti in favore della libertà di stampa.

Non staremo a citare le varie frasi (molte) sulla democrazia citate da tutti, ma quella vagamente pubblicitaria (product placement) che ha ancora più valore. Dialogo fra il direttore del New York Times e del Washington Post durante il processo: “Ho letto che avete pubblicato una bella notizia” “La più bella notizia è quella che pubblicate voi quando siete costretti a palare di noi”

Ovviamente il film finisce con la vittoria della stampa, la furia di Nixon e la scena con cui comincia “Tutti gli uomini del presidente” di Alan J. Pakula con il seguito di questo film (il Watergate) girato la bellezza di 42 anni prima    

JMN

The Post

Regia: Steven Spielberg
Data di uscita: 02/02/2018

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |