Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
7 Settembre 2020 - 11:27

A PROPOSITO DI NOLAN

 Print Mail
Mila (Christos Nikou, Gr, 2020)
A PROPOSITO DI NOLAN

C'è una pandemia che fa perdere la memoria alle persone.

Siamo negli anni '80 e il protagonista non ricorda più niente del suo passato. Arrivato in una struttura che si occupa di curare i casi entra a far parte di uno strano programma che ha lo scopo di rinserirlo nella società con una nuova vita. 

Per farlo lo costringono a fare cose strane e riportarle in un diario fatto di Polaroid.

Le prove diventano sempre più difficili (si parla anche di un prossimo lancio con il paracadute) e fra queste c'è quello di fare sesso con un'altra paziente conosciuta nel bagno di un locale.

La prova riesce ma poi quella difficile sarà quella di non avere più rapporti con la ragazza.

Film interessante, questa opera prima del regista greco Christos Nikou, vista per la sezione Orizzonti del Festival del cinema di Venezia che contiene un product placement che non può non portare a due considerazioni: innanzitutto trionfo della Polaroid nei film dei festival, visto che ha anche una parte importante ne La vacanza, film che era presente al festival di Roma.

Secondo; siamo su un altro livello ma Polaroid più perdita di memoria ricorda niente? A me il primo vero capolavoro di Christopher Nolan (Memento), regista di cui ci siamo appena occupati per l'uscita di Tenet

Gerardo Corti

Apples

Regia: Christos Nikou
Data di uscita: 01/09/2020
Location: Atene
Brand:
Polaroid

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |