Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
4 Agosto 2022 - 11:47

SPECIALE TINTO BRASS

 Print Mail
Il disco volante (Tinto Brass, I, 1964)
SPECIALE TINTO BRASS

In un paesino del veneto arriva un disco volante con tanto di alieni che porta scompiglio. Non perchè attacchi o voglia mangiare o sostituirsi agli umani ma solo, propbabilmente, per visitarla per una vacanza visto che ad un certo punto l'aliena con le tette (si, ha due oblo sul davanti della tuta che le mostrano) si ritrova a divertirsi alla festa del paese prima di venire arrestata dai carabinieri. 

Quindi gli alieni pacifici arrivano ma mettono assolutamente scompiglio nel paesino: Marsicano (Alberto Sordi), il telegrafista del paese che ha una tresca con la moglie del sindaco (Monica Vitti) prima viene pescato in un fienile dai carabinieri, poi confessa lui stesso la tresca al sindaco dopo averli visti mentre stava con lei. Don Giuseppe (Alberto Sordi), prete alcolizzato sopportato e benvoluto da tutti, anche dal vescovo, finche non vede l'alieno spiando dalla finestra della povera vedova contadina Vittoria (Silvana Mangano) scoprendo che lei ha ospitato in casa uno degli alieni, finendo così nei guai. Il conte Momi Crosara (Alberto Sordi) compra l'alieno da Vittoria per una Rolls Royce e finisce nei guai. Intanto il sergente Vincenzo Berrutti (sempre Alberto Sordi) indagando su alieni che non esistono alla fine li troverà. Finiranno tutti al manicomio.

Product placement affidato a cartelli Gillette, Bisleri e al classico (per Tinto Brass) il Gazzettino.  

Gerardo Corti

Il disco volante

Regia: Tinto Brass
Produzione: Dino de Laurentiis Cinematografica
Data di uscita: 01/01/1964
Brand:
Rolls-Royce

Attenzione: l'accesso ai link riservato agli abbonati Dy's World


www.dysnews.eu

Share |