Facebook Twitter Canale Youtube RSS
CINEMA
4 Giugno 2018 - 20:37

LA GELOSIA

 Print Mail
Philippe Garrel (Francia, 2013)
LA GELOSIA

"Fa quello che vuole e questo mi fa male" dichiara Louis (Louis Garrel), un ancor giovane e piacente, ancorché perennemente al verde, attore di teatro separato dalla moglie e dalla figlioletta che vede comunque spesso. La nuova compagna la libera, simpatica e intelligente (e più matura) Claudia vive la vita al momento, "fino in fondo", e se quando è con lui ama di un amore profondo Louis si sente comunque libera di vivere la propria vita altrimenti.

Non stiamo parlando di coppie aperte o di potenziale femminicidio a causa di un uomo possessivo lasciato dalla donna che pensa di aver il diritto di "possedere", no, gli argomenti de "La gelosia" di Philippe Garrel hanno più a che fare con l'impossibilità di avere una sicurezza sentimentale. Louis afferma di amare Claudia "definitivamente" ed in effetti rinuncia (con una certa fatica) alle occasioni che avrebbe con altre donne e che in qualche modo lo attizzano parecchio. Però anche lui ha lasciato la moglie e quindi? Non è così semplice controllare l'amore, non vi è "giustizia" nei sentimenti. Il "ti amerò per sempre" è solo finzione, non proprio una menzogna ma un'affermazione di difficile tenuta sulla distanza. E qualcuno in questo scambio sentimentale spesso deve annegare nel dolore, a volte in maniera drammatica.

Il rapporto di coppia viene rappresentato più che analizzato dal film di Philippe Garrel con dialoghi secchi, svolte improvvise e senza tante spiegazioni. Contiene più dubbi al riguardo che certezze.

Il regista gira in bianco e nero, ha un senso dell'inquadratura delizioso, non si perde in sentimentalismi o spiegoni all'americana. E' ancorato ad un tipo di cinema ancora anni '60 ed è forse l'ultimo depositario dell'eredità "pura" della nouvelle vague e a settant'anni non rinnega nulla di quanto imparato dai suoi maestri che sono stati Rivette, Eustache, Rohmer. Il film che vede come protagonisti i figli Louis e Esther attinge sicuramente dal proprio vissuto come tutto il resto della sua filmografia.

Un pacchetto di MARLBORO, un flano de LE PARISIEN e la citazione della PORSCHE rappresentano il poco product placement presente.

STEFANO BARBACINI

La jalousie

Regia: Philippe Garrel
Produzione: Centre National de la Cinematographie (CNC)
Data di uscita: 19/06/2014
Location: Parigi
Brand:
Marlboro

Attenzione: l'accesso ai link č riservato agli abbonati Dy's World


©www.dysnews.eu

Share |