Facebook Twitter Canale Youtube RSS
BMDB_NEWS
9 Febbraio 2010 - 09:00

Product placement

 Print Mail
Dossier occhiali
Product placement Fra le ricerche estratte dal nostro BMDB per un cliente, una interessante riguardava sicuramente il product placement degli occhiali. Gli occhiali da sempre caratterizzano attori o personaggi. Si pensi a Woody Allen o a Harry Potter, come sarebbero senza gli occhiali? Ma gli occhiali sono anche stati oggetti utili per un infinitą di situazioni. Si pensi solo agli occhiali della miope Marilyn Monroe in Come sposare un milionario o ai Ray-ban della Hepburn in Colazione da Tiffany. Gli occhiali vengono addirittura inventati dal frate Guglielmo da Barskeville (Sean Conery) ne Il nome della rosa, utilizzati per camuffarsi da Groucho Marx dai banditi de Il grande colpo alla metropolitana (caratteri poi ripresi per le Iene da Quentin Tarantino), e spaccati a Woody Allen ad ogni rapina andata a vuoto in Prendi i soldi e scappa. Ne Il posto delle fragole di Ingmar Bergman la rottura degli occhiali rappresenta per il Dr. Isak Borg la caduta degli ideali di una vita e in They Live di John Carpenter (fra poco remakato) gli occhiali ti aiutano a vedere la reatlą. Ci sono poi i grandissimi casi di Product placement da Terminator a James Bond, da Ethan Hunt (Mission Impossible) ai Blues Brother, da Matrix a CJ7. Persol, Ray-ban, Oackley, Revo o cosa? A voi scoprirlo. Per ulteriori informazioni il BMDB č a vostra disposizione. JMN

©www.dysnews.eu

Share |